Seleziona una pagina

L’uovo di Pasqua è il simbolo per eccellenza di questa festa religiosa. Uova che rendono felici bambini e golosi ma in pochi sanno il perché c’è questa tradizione.

L’uovo all’epoca pagana

Già nell’antichità l’uovo era il simbolo dell’unione tra terra e cielo. Le culture pagane cominciarono però a identificare l’uovo come simbolo di rinascita, fertilità, del passaggio tra inverno e estate. Un simbolo divenuto subito molto forte tanto che i romani, prima di iniziare il raccolto, erano soliti sotterrare un uovo dipinto di rosso.

Quando nasce la tradizione dello scambio delle uova?

Lo scambio delle uova è addirittura antecedente all’epoca Cristiana. Infatti egizi, greci e cinesi erano soliti scambiarsi uova decorate per celebrare il loro capodanno (che era il passaggio tra inverno ed estate).

Influenzati da questa usanza, i cristiani diedero vita alla loro simbologia legata all’uovo: eletto simbolo di vita per la sua somiglianza al sasso e quindi al sepolcro. Proprio qui inizia la storia e la tradizione dell’Uovo di Pasqua. Nel Medioevo iniziò a consacrarsi in virtù del fatto che venivano donate alla servitù e scambiate tra gli abitanti.

Una tradizione che si è espansa ovunque, addirittura in Inghilterra, Edoardo I iniziò a far creare uova d’oro.

L’uovo di Pasqua di cioccolato nasce però in Olanda in tempi molto più recenti (1828) dove il pasticcere Van Hauten iniziò a creare uno stampo concavo, per uova di cioccolata sottili con uno spazio per una piccola sorpresa.

Così si è sviluppata e non è mai tramontata la tradizione delle uova di Pasqua!

Scoprite le nostre offerte dedicate alle Uova di cioccolato!